Chiudi

L'estinzione delle tartarughe ninja

18 Gennaio 2018

Torino | Sala Conferenze Regione Piemonte, Piazza Castello 165

L'estinzione delle tartarughe ninja

anche i supereroi possono morire

In occasione della mostra "Estinzioni: biodiversità dei vertebrati in allarme rosso" promossa e organizzata dal Museo Regionale di Scienze Naturali ed esposta presso la Sala Mostre della Regione Piemonte dal 10 novembre 2017 al 14 febbraio 2018, il Museo propone un ciclo di incontri di approfondimento e di dibattito su questo interessante argomento.

È stato scritto che, se non fosse per le numerose specie viventi di tartarughe e testuggini, questi animali racchiusi in case mobili potrebbero essere facilmente visti come bizzarri esperimenti evolutivi condannati al fallimento. Si tratta infatti di esseri dalla forma molto bizzarra che hanno una lunghissima storia evolutiva e che sono riusciti a sopravvivere a numerose crisi biologiche, estinzioni di massa incluse. Il registro paleontologico testimonia però che molti gruppi si sono estinti nel corso del tempo.

Ne è un esempio il gruppo dei meiolanidi a cui è attribuita Ninjemys, una "vera tartaruga ninja" di taglia gigante vissuta in Australia, caratterizzata da un'armatura molto particolare che comprendeva anche un cranio provvisto di corna. Gli ultimi meiolanidi potrebbero essersi estinti a causa dell'uomo, e infatti la sfida più grande che tartarughe e testuggini devono affrontare oggi è associata alle attività umane che stanno alterando tutti gli ecosistemi terrestri. Inoltre, per ragioni diverse e tutte ugualmente deleterie, l'uomo è direttamente interessato a raccogliere questi animali in natura.

Massimo Delfino
Laureato in Scienze Naturali e dottore di ricerca in Paleontologia, è Professore Associato presso l'Università di Torino dove insegna Paleontologia, Laboratorio di Scavo Paleontologico ed Erpetologia. Si interessa ad aspetti di paleontologia, morfologia, sistematica e biogeografia degli anfibi e dei rettili. Le sue principali linee di ricerca riguardano il contributo dei fossili alla filogenesi dei coccodrilli e all'evoluzione dei popolamenti erpetologici europei e dell'area mediterranea.

Luogo e orario

Torino | Sala Conferenze Regione Piemonte, Piazza Castello 165

giovedì 18 gennaio 2018 | ore 17.30

Ingresso libero fino a esaurimento posti

Informazioni

Numero verde 800 329 329 | tutti i giorni dalle 9 alle 18

Immagine: DongDongdog via Shutterstock

2018-01-18 00:00:00
0000-00-00 00:00:00