Chiudi

Scienze in città. Autunno 2022

8 Ottobre 2022 - 17 Dicembre 2022

Torino - Luoghi vari della città

Scienze in città. Autunno 2022

Autunno 2022

Incontri gratuiti, a cura della Sezione Didattica del Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino, per scoprire alcuni dei luoghi più interessanti e suggestivi di Torino da un punto di vista naturalistico.

Passeggiate brevi, attività ed escursioni si svolgono in vari luoghi all'aperto di Torino e sono rivolti a un pubblico generico e a famiglie con bambini.

L'iscrizione è online ed è obbligatoria perché ogni attività si svolge con un numero limitato di persone, in modo da coinvolgere al meglio i partecipanti.

Programma

Sabato 8 ottobre | dalle ore 10.00 alle 12.30.
Bacche e piante spontanee commestibili.

Luogo di ritrovo: Caffetteria Mary Vit, Corso Belgio 155 - Torino.
Rivolto a: pubblico generico.
Passeggiata nel Parco della Colletta dedicata all'identificazione di bacche e piante spontanee commestibili.
La stagione più nota per dedicarsi alla fitoalimurgia (scienza che studia le piante spontanee commestibili) è indubbiamente la primavera, ma anche l'autunno regala preziose foglie, tante bacche e semi agli appassionati di raccolta consapevole delle piante spontanee.
Distribuzione di ricette.

Domenica 9 ottobre | dalle ore 10.00 alle 12.30.
Alla scoperta delle aree umide cittadine.
Luogo di ritrovo: Parco della Pellerina, Corso Appio Claudio 80 - Torino.
Rivolto a: pubblico generico.
Facile passeggiata per tutti all'interno del più grande parco cittadino di Torino: il Parco della Pellerina.
Il tema è quello delle aree umide: la loro importanza ecologica, gli organismi che le abitano, la difficile impresa di conservazione e tutela, soprattutto in ambito cittadino.
Tra il fiume Dora Riparia, laghi artificiali e uno stagno, il percorso si snoda ad anello e permette di osservare più da vicino e con più attenzione un ambiente troppo spesso sottovalutato.

Lunedì 10 ottobre | dalle ore 15.00 alle 17.00.
Una Riserva naturale in città.
Luogo di ritrovo: Sassi, fronte bar Chioschetto di Sassi, Corso Casale 321 - Torino.
Rivolto a: pubblico generico.
Pillole di natura urbana attraverso una facile passeggiata ad anello: siamo nella "terra di mezzo" del Parco del Meisino, un'area protetta pianeggiante tra fiume e collina.
Due ore per scoprire quanta natura trova spazio anche nelle città: da quella che ci si aspetta, che vive negli orti urbani, a quella inaspettata, come le garzaie cittadine.

Sabato 15 ottobre | dalle ore 10.00 alle 12.30.
Foliage sul Po.
Luogo di ritrovo: Santuario Madonna del Pilone, Corso Casale 195 - Torino.
Rivolto a: pubblico generico.
Passeggiata lungo le sponde del Po, in direzione San Mauro, alla ricerca di alberi tinti di diverse tonalità di giallo che si specchiano nel fiume.
Il neologismo foliage descrive un fenomeno effimero ma bellissimo: la variazione autunnale del colore delle foglie degli alberi che dal verde passa al giallo e alle diverse gradazioni di arancione, rosso, viola e marrone.
Si consiglia di portare la macchina fotografica.

Venerdì 21 ottobre | dalle ore 14.30 alle 16.30.
Foliage sulla Dora.
Luogo di ritrovo: Santuario Madonna del Pilone, Corso Casale 195 – Torino.
Rivolto a: pubblico generico.
Passeggiata lungo le sponde della Dora e nel Parco della Colletta, alla ricerca di alberi tinti di giallo che si specchiano nelle acque del fiume e della sua confluenza con il Po.
La meravigliosa tavolozza di tonalità cangianti in autunno è tipica delle piante caducifoglie che vivono nelle zone a clima temperato. Si tratta di un fenomeno di auto-protezione dell'albero.
Si consiglia di portare la macchina fotografica.

Sabato 22 ottobre | dalle ore 15.00 alle 17.30.
Vegetazione ripariale della Pellerina.
Luogo di ritrovo: Corso Appio Claudio, 80 - Torino.
Rivolto a: pubblico generico.
Passeggiata botanica nel Parco più grande di Torino.
Il Parco è ricco d'acqua: la Dora attraversa il Parco della Pellerina in diagonale, una bealera fu scavata nel 1563, due laghi artificiali risultano già dalle antiche carte e, in ultimo, si è formato un nuovo stagno durante l'alluvione del 2000.
Tra la flora dello stagno si annovera: la canna di palude, la tifa e il giunco di palude; tra la fauna: le gallinelle d'acqua e le folaghe.
L'habitat è protetto per la sua rarità naturalistica.

Domenica 6 novembre | dalle ore 10.00 alle 12.30.
La natura attraverso i cinque sensi.
Luogo di ritrovo: Cancello Parco Leopardi, Corso Moncalieri 147, 10133 – Torino.
Rivolto a: bambini di 5-8 anni, accompagnati da un genitore o da chi ne fa le veci.
Su e giù per i tornanti del Parco Leopardi, tra alberi ornamentali e sentieri più nascosti.
Con questa semplice passeggiata si portano i bambini più piccoli a toccare con mano, annusare con naso e osservare da vicino la natura urbana torinese.
È anche l'occasione per tante domande: come sentono gli animali? E le piante?

Venerdì 11 novembre | dalle ore 14.30 alle 16.30.
Pillole di natura urbana.
Luogo di ritrovo: Chiesa Gran Madre di Dio, Piazza Gran Madre di Dio 4 – Torino.
Rivolto a: pubblico generico.
Pillole di natura urbana attraverso una facile passeggiata ad anello lungo il Po, per scoprire quanta natura trova spazio anche nel pieno centro delle città.
Animali, piante e funghi hanno imparato ad approfittare della presenza dell'uomo, adattandosi all'habitat urbano.
Senza che ce ne rendessimo conto, si è costituita una città fatta di organismi viventi piccoli e grandi che convivono con l'uomo ogni giorno e ogni notte.
Una comunità che, per essere notata, ha bisogno di uno sguardo allenato.

Sabato 12 novembre | dalle ore 10.00 alle 16.00.
Escursione al Colle della Maddalena.
Luogo di ritrovo: Bar Tabacchi Ponte Isabella, Corso Moncalieri 174 - Torino.
Rivolto a: camminatori abituali (dislivello maggiore di 500 metri).
Camminata su un tratto dell'Anello Verde, lungo un sentiero che, dal Ponte Isabella, sale fino al Faro della Vittoria attraversando tre parchi molto differenti tra loro: Parco Leopardi, Parco San Vito e Parco della Maddalena.
È un'occasione per percorrere e ammirare una delle zone più panoramiche della collina, eletta fin dal Seicento quale luogo di residenza dell'aristocrazia torinese, attraversando l'antichissimo insediamento di San Vito.
Pranzo al sacco.
Il ritorno avviene sullo stesso sentiero dell'andata ed è occasione per osservare lo stesso territorio da una prospettiva diversa e complementare.

Venerdì 18 novembre | dalle ore 14.30 alle 16.30.
Architettura arborea.
Luogo di ritrovo: Caffetteria Crimea, corso Fiume 2 – Torino.
Rivolto a: camminatori abituali (dislivello maggiore di 500 metri).
Passeggiata per ammirare le diverse forme maestose di tronchi e chiome: ogni albero, a seconda della specie, ha un portamento tipico volto a ottimizzare il suo equilibrio statico e la sua sopravvivenza energetica.
L'autunno è il momento migliore per osservare alcuni alberi del parco dedicato ai Caduti dei Lager Nazisti.
Questo Parco, compreso nel tratto fra il ponte Umberto I e il Ponte Isabella, è un'area in riva al fiume ricca di alberi secolari e di punti panoramici sul vicino Castello del Valentino, sede della Facoltà di Architettura.
Si consiglia di portare la macchina fotografica.

Sabato 19 novembre | dalle ore 10.00 alle 12.00.
Passeggiata al Parco Michelotti.
Luogo di ritrovo: Santuario Madonna del Pilone, Corso Casale 195 - Torino.
Rivolto a: pubblico generico.
Nel giugno del 2022 è stato riaperto al pubblico, dopo 13 anni, l'amato Parco Michelotti.
Adibito nell'area centrale a zoo (chiuso nel 1989), il Parco misura 19.000 metri quadrati.
Prima della riapertura del 2022, è stata aumentata la superficie permeabile, sono stati messi a dimora nuovi alberi e sistemati 8.000 metri quadrati di prato.
Durante la passeggiata è possibile ammirare il Parco dal suo interno e dalla sponda opposta del fiume.
Si consiglia di portare la macchina fotografica.

Venerdì 2 dicembre | dalle ore 14.30 alle 16.30.
La natura nascosta tra i palazzi.
Luogo di ritrovo: Museo Regionale di Scienze Naturali, Via Giovanni Giolitti 36 – Torino.
Rivolto a: pubblico generico.
Pillole di natura urbana in una facile passeggiata ad anello che attraversa alcuni parchi di Torino: da quelli più piccoli del centro fino al Valentino.
Ogni angolo della città nasconde una comunità di organismi viventi che si è adattata all'habitat urbano: proviamo a scoprire chi vive alla porta accanto.

Sabato 3 dicembre | dalle ore 10.00 alle 12.30.
Alla Colletta, alberi in veste tardo autunnale.
Luogo di ritrovo: Santuario Madonna del Pilone, Corso Casale 195 – Torino.
Rivolto a: pubblico generico.
Passeggiata nel Parco della Colletta, nato come una riserva di caccia per i Savoia, tra la confluenza della Dora Riparia e della Stura di Lanzo con il Po.
Il Parco oggi ospita molti alberi differenti per età e specie.
Parecchi alberi saranno spogli e permetteranno di apprezzare sia il loro portamento sia, attraverso le chiome alleggerite delle foglie, il paesaggio sulla limitrofa collina.
Nella passeggiata si osserveranno alberi secolari e nuovi impianti autoctoni, fra cui la realizzazione (del 2009) di fitte macchie miste di specie arboree e arbustive.

Domenica 11 dicembre | dalle ore 10.00 alle 13.00.
Avifauna in città.
Luogo di ritrovo: Corso Casale, Monumento a Fausto Coppi (di fronte a piazza Francesco Carrara) – Torino.
Rivolto a: pubblico generico.
Facile passeggiata ornitologica (ma non esclusivamente) che si articola tra il Parco della Colletta e il Parco della Confluenza, tra Dora Riparia e Stura.
Osservazione da vicino di numerose specie di uccelli tipici degli ambienti umidi nella stagione dello svernamento.
La passeggiata, che si snoda tra parchi cittadini e riserve naturali urbane, è l'occasione per parlare, tra l'altro, di ecosistemi seminaturali e dell'importanza della natura in città.
Si consiglia di portare il binocolo.

Sabato 17 dicembre | dalle ore 10.00 alle 16.00.
Escursione a Superga.
Luogo di ritrovo: Sassi, Bar Franco, Strada Comunale di Mongreno 4 – Torino.
Rivolto a: camminatori abituali (dislivello maggiore di 500 metri).
Camminata invernale che alterna radure con ville storiche a zone boschive, cascine e piccole borgate costruite attorno a un pozzo, dette Tetti.
Da Pian Gambino si cammina nel Parco del Po.
La salita segue quindi un tratto di sentiero che costeggia la cremagliera prima di ritornare in bosco.
Raggiunta la Basilica, si ammira un noto ma sempre affascinante panorama sulla città incorniciata dall'arco alpino piemontese.
Pranzo al sacco.
Il ritorno avviene lungo un sentiero diverso rispetto alla salita, in modo da chiudere un anello che riporta a Sassi nel pomeriggio.

Iscrizione

Iscrizione obbligatoria - Compilare il modulo al link: https://forms.gle/q2WZYG78qpDq2A8P9

L'iscrizione deve essere effettuata almeno due giorni prima dell'attività.

Informazioni

Sezione Didattica del Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino.
Tel. +39 011 4326307 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

2022-10-08 00:00:00
2022-12-17 19:32:00