Chiudi

Calendario MRSN 2018

Informazioni:

Promozione attività editoriale
Laura Pivetta
Tel. +39 011 4325679 

Calendario MRSN 2018

L'anno del Dodo

Animali estiniti e a rischio di estinzione nei libri antichi

La varietà degli organismi viventi, cioè la loro biodiversità, rappresenta una delle più grandi ricchezze della Terra. Di essa conosciamo ancora molto poco: sono 2 milioni circa le specie note di animali, di vegetali e di altri organismi, mentre un calcolo al ribasso traccia intorno a 10 milioni il numero di specie potenzialmente presenti e non ancora scoperte e descritte.

Scoprire e descrivere la biodiversità è uno dei compiti principali di un moderno museo di storia naturale, insieme alla raccolta di dati, al loro studio e alla diffusione della cultura naturalistica presso il grande pubblico.

La presenza invasiva dell'uomo, con una popolazione di 7 miliardi in rapida espansione, e l' insostenibile consumo di risorse, porta gli habitat naturali a contrarsi sempre più, e quindi alla definitiva scomparsa di numerose specie di esseri viventi. Si calcola che dal 1500 ad oggi siano almeno 300 le specie di vertebrati portate all'estizione dall'attività diretta e indiretta dell'uomo. Se poi guardiamo alla biodiversità nella sua totalità l'estinzione è ancora maggiore, con un numero di circa 30.000 specie che scompaiono ogni anno.

La nostra pressione sugli ecosistemi sta proprio causando quella che è stata definita la "sesta estinzione", per distinguerla dalle precedenti cinque, più naturali, che si sono succedute nell'arco di milioni di anni.

Il Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino dedica una particolare attenzione a questo fenomeno: parlare di estinzioni, promuovendo conferenze, ricerche e attività divulgative e ostensive, significa contribuire alla salvaguardia del nostro pianeta in quello che è stato chiamato il "millennio delle estinzioni". 

La Lista Rossa dell'UICN Unione Internazionale per la Conservazione della Natura è il più completo inventario del rischio di estinzione delle specie a livello globale. La classificazione è basata su un sistema di categorie e criteri quantitativi e scientificamente rigorosi, la cui ultima versione risale al 2001. Nelle immagini del nostro calendario sono presenti specie animali presenti in cinque delle categorie UICN.

Le immagini di questo calendario

Le immagini di questo calendario sono tratte da libri antichi, sette-ottocenteschi, in gran parte conservati presso la Biblioteca del Museo Regionale di Scienze Naturali, all'interno di un fondo appartenuto all'entomologo Massimiliano Spinola.

Vissuto dal 1780 al 1857, Spinola raccolse nella sua dimora di Tassarolo alcune migliaia di volumi, soprattutto di entomologia e zoologia, oltre a numerose relazioni dei viaggi di scoperta e di studio svoltisi in quegli anni.

La Biblioteca possiede inoltre alcune migliaia di monografie moderne e circa 1000 riviste naturalistiche provenienti da tutto il mondo. Il Museo Regionale di Scienze Naturali è anche editore di un Bollettino e di numerose pubblicazioni specialistiche e divulgative sulle scienze naturali.

 

Il calendario 2018 del MRSN è gratuito.

Può essere richiesto tramite l'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. e ritirato presso la sede della mostra Estinzioni: biodiversità dei vertebrati in allarme rosso a Torino, Sala mostre Regione Piemonte - Piazza Castello 165, dal lunedì al venerdì, dalle ore 10.00 alle ore 18.00.