Chiudi

Informazioni:

Tecnico di sezione
Fulvio Giachino
Tel. +39 011 4322623

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Entomologia

La sezione di entomologia conserva importanti collezioni storiche. Sono presenti un elevanto numero di esemplari ad altissima valenza scientifica.

vedi tutti gli articoli

La sezione di entomologia del Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino conserva importanti collezioni storiche, derivanti in parte dalle raccolte del Museo di Zoologia dell'Università di Torino, e in parte acquistate in epoche successive, ad implementazione del materiale già esistente.

Collezioni

Nelle collezioni del museo sono presenti un elevato numero di tipi, cioè esemplari sui quali l'autore descrive una nuova specie e che quindi hanno altissima valenza scientifica.

Tra le più famose si evidenzia la collezione di Massimiliano Spinola che, composta dalle sezioni imenotteri, coleotteri ed emitteri, disperse dopo la sua morte per problemi ereditari, è stata poi riacquistata e riunita dal Museo Regionale di Scienze Naturali.

A questa si affiancano altre collezioni storiche come quella di coleotteri di Breme, le collezioni di coleotteri e di emitteri paleartici di Baudi di Selve, la collezione Sella di coleotteri italiani, e molte altre, anche di più recente acquisizione.

Interessante dal punto di vista storico culturale è la collezione di lepidotteri del poeta Guido Gozzano.

Alcune collezioni del MRSN

Hartig
Zunino
Mateu
Bordon
Giannatelli
Scaramozzino
Mochi
Pagliano
Miscellanea da raccolte in diverse parti del mondo
Castellano

Numeri

  • 90.000 tra coleotteri ed emitteri paleartici furono donati al Museo dal conte Flaminio Baudi di Selve nel 1901;
  • 50.000 coleotteri provenienti da tutto il mondo formano la collezione Ferdinando Arborio di Gattinara, marchese di Breme, mentre circa 37.900 esemplari appartenenti soprattutto all'areale italiano costituiscono la collezione allestita da Eugenio Sella;
  • 21.000 esemplari di imenotteri compongono la collezione dall'entomologo genovese, marchese Massimiliano Spinola di Tassarolo;
  • 15.000 ditteri piemontesi e messicani, formano una collezione molto ricca di tipi descritti del paleontologo di fama Luigi Bellardi;
  • circa 6.500 esemplari di dermatteri provenienti da varie parti del mondo costituiscono la collezione Borelli, di cui parte dei campioni è conservata in alcol;
  • alcune migliaia di ortotteri e mantoidei di ogni parte del mondo compongono la collezione Giglio-Tos allestita a cavallo del Novecento.

Pubblicazioni

  • La collezione Spinola di Tassarolo - a cura di Pietro Passerin d'Entrèves - MRSN, Torino maggio-giugno 1980
  • Insecta - Scienza e arte tra forme e colori - MRSN, 2008

 

 

Il lettore più attento osserverà che nelle didascalie dello slider immagini, le regole della denominazione binomia linneana, in particolare il corsivo, non sono rispettate. E' un problema tecnico che stiamo cercando di risolvere.

Grazie per la pazienza.