Chiudi

Ente di gestione delle aree protette dei Parchi Reali - Parco naturale La Mandria

Informazioni:

Ente di gestione delle aree protette dei Parchi Reali.
Parco naturale La Mandria.

Punto informativo Ponte Verde
Viale Carlo Emanuele II, 256
10078 Venaria Reale (TO)

Tel: +39 011 4993381
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.parchireali.gov.it

Facebook

Ente di gestione delle aree protette dei Parchi Reali - Parco naturale La Mandria

L'Ente di gestione delle aree protette dei Parchi Reali comprende:

  • Parco naturale La Mandria
  • Parco naturale Stupinigi
  • Riserva naturale della Vauda
  • Riserva naturale del Ponte del Diavolo
  • Riserva naturale del Monte Lera

Il Parco naturale La Mandria si trova a poco più di 3 chilometri dal centro storico di Venaria Reale, alle spalle della Reggia sei-settecentesca.

Parco storico, a partire dal XVI secolo fu riserva di caccia, luogo di soggiorno della discendenza sabauda e sede di allevamento di cavalli per le scuderie reali, da cui il nome "La Mandria".
Dal 1829 fu destinato a uso privato del primo re d'Italia Vittorio Emanuele II di Savoia e divenne luogo preferito per le sue battute di caccia.

Nel 1978 il Parco venne istituito come area protetta regionale.

Tra i più grandi parchi recintati d'Europa con i suoi oltre 6.500 ettari, è dichiarato Sito di Importanza Comunitaria (SIC).
È uno dei più importanti siti di Rete Natura 2000, rete ecologica diffusa su tutto il territorio dell'Unione Europea istituita per garantire il mantenimento a lungo termine degli habitat naturali e delle specie di flora e fauna minacciati o rari a livello comunitario.

In esso sono presenti ambienti mutevoli per varietà e morfologia, composti da terrazzi alluvionali in cui le zone boscose si alternano ad ampi pascoli, siepi, laghetti e radure con differenti e importanti biotopi.

Il Parco conserva il più significativo esempio di foresta planiziale in Piemonte dominata da querce, carpini e frassini.

Nel Parco vivono in libertà diverse specie di animali selvatici, tra cui cervi, daini e cinghiali, e uccelli, fra cui spiccano cinque specie di picchi, indicatori di un ambiente boschivo complesso e integro.
Sono presenti entità minacciate di estinzione come lo scoiattolo rosso europeo e l'Osmoderma eremita, un coleottero legato ai grandi alberi senescenti e dotati di cavità, censito nel Parco all'interno delle farnie secolari dei Viali.
Il Parco è un corridoio ecologico di grande interesse per le specie migratorie.

Il patrimonio storico e architettonico del Parco è riconosciuto dall'UNESCO Patrimonio dell'umanità nell'ambito del sito seriale delle Residenze Sabaude.
Ne sono testimonianza il muro di cinta lungo quasi 30 chilometri, il complesso del Borgo Castello con gli appartamenti reali privati del primo Re d'Italia Vittorio Emanuele II, la chiesa medievale di San Giuliano, due reposoir di caccia (Villa Laghi e Bizzarria) e numerose cascine storiche tra cui Rubbianetta, Vittoria, Peppinella, Comba e Prato Pascolo.

All'interno del Parco sono presenti parecchi punti di interesse, tra i quali:

Castello della Mandria - Collezioni Naturalistiche | Venaria Reale (To)

Il complesso del Borgo Castello è il più importante tra i fabbricati presenti nel Parco.
In esso sono presenti gli Appartamenti Reali privati del primo Re d'Italia Vittorio Emanuele II e della moglie morganatica Rosa Vercellana, detta la Bela Rosin.

Gli Appartamenti comprendono oltre 20 sale completamente arredate da preziosi manufatti, opere d'arte, tessuti, arredi e suppellettili delle antiche collezioni sabaude.

All'interno degli Appartamenti Reali è presente il Corridoio degli Uccelli, di oltre 90 metri di lunghezza, nel quale è esposta parte della collezione faunistica appartenuta a Vittorio Emanuele II e opera del tassidermista di corte Francesco Comba.
Sono circa 150 esemplari, soprattutto di avifauna, con specie tipiche del territorio ed esotiche, conservati in grandi armadiature vetrate.

Sono conservati inoltre alcuni trofei di daino e stambecco.

Di particolare interesse sono due grandi campane in vetro contenenti una composizione di gruccioni e ghiandaia marina.

Attività

Il Castello propone:

Informazioni

Da lunedì a venerdì: dalle ore 9.00 alle 17.00.
Sabato: dalle ore 9.00 alle 13​.00.
Tel: +39 011 4992333.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per le scuole

Da lunedì a venerdì: dalle ore 9.00 alle 17.00.
Tel: +39 011 4992355.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.lavenaria.it

Orari

Il Castello della Mandria è aperto da martedì a domenica, con orari diversi a seconda delle stagioni e delle modalità di visita.

Scuole e gruppi su prenotazione.

Ingresso a pagamento. | Verificare eventuali gratuità e riduzioni.

Centro visita "Ciabòt degli animali" | Venaria Reale (To)

Il centro visita "Ciabòt degli animali" si trova in una costruzione storica su due piani presso il Borgo Castello.

Nei locali del Ciabòt sono state allestite numerose teche con esemplari tassidermizzati delle specie tipiche della fauna del Parco (cinghiale, faina, martora, scoiattolo rosso, tasso, volpe, riccio, beccaccia, smeriglio, sparviere, puzzola, airone cinerino, germano reale, codone, marzaiola, moretta moriglione, carpa, luccio, biacco).

Fra gli esemplari tassidermizzati ci sono anche un lupo e un gipeto provenienti dalle collezioni storiche di Vittorio Emanuele II.

Il Ciabòt presenta inoltre numerosi reperti naturalistici (trofei e palchi di cervo e daino, astucci cornei, nidi, sezione di nido di picchio, fatte, teschi, mandibole, calchi di impronte), una teca entomologica (elateridi) e pannelli esplicativi su vegetazione ed erbario del Parco, insetti, geomorfologia e suoli.

Il centro è dotato di una sala con schermo per videoproiezioni, tavolo e sedie per circa 25 persone.

Nei pressi del centro visita c'è un osservatorio faunistico per lo scoiattolo rosso e l'avifauna.

Attività

Il Ciabòt offre:

  • visite guidate per gruppi, scuole e centri estivi su prenotazione, accompagnati da Guide naturalistiche
  • accoglienza ai gruppi accompagnati nelle visite notturne presso il Parco e spiegazione della fauna tipica del Parco.

Informazioni

Punto informativo Ponte Verde
Viale Carlo Emanuele II, 256
10078 Venaria Reale (To)
Tel: +39 011 4993381
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.parchireali.gov.it

Orari
Apertura al pubblico in occasione di attività calendarizzate.
Scuole e gruppi su prenotazione.

Ingresso gratuito.

Erbario e biblioteca tematica | Venaria Reale (To)

Il progetto erbario è stato realizzato dai Guardiaparco dell'Ente in collaborazione con il Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino, che ha fornito una revisione critica della catalogazione degli esemplari.

L'erbario del Parco La Mandria consta di 730 specie, di cui una sessantina sono piante arboree-arbustive e il restante è costituito da specie erbacee.

Esperti esterni hanno svolto studi preliminari riguardanti le briofite (muschi) e i licheni del Parco.
Sono stati elaborati elenchi delle specie censite, immagini digitali e, per i licheni, schede didattiche.
Delle briofite sono state raccolte e catalogate 136 specie.
Significativa è la presenza di Orthotrichum rogeri Brid. e di Dicranum viride (Sull. & Lesq.) Lindb., specie di muschi corticicoli inclusi nella Lista Rossa d'Europa come vulnerabili (E.C.C.B., 1995) e considerate a rischio di estinzione in Italia.

Nel Parco è presente una biblioteca con circa 400 testi dedicati a tematiche naturalistiche-ambientali.

Attività

L'Ente propone escursioni guidate, a cura dei Guardiaparco, dedicate alla divulgazione degli aspetti vegetazionali e floristici del Parco, con particolare attenzione alla foresta planiziale, al mantenimento della biodiversità legata agli alberi vetusti e al ruolo degli esemplari arborei senescenti e morti nell'ecosistema.

Informazioni

Cascina Comba | Cancello di Druento
Via Medici del Vascello
10040 Druento (To)
Tel: +39 011 4993381
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Orari
Erbario e testi della biblioteca sono consultabili gratuitamente da ricercatori e tesisti su prenotazione.

Centro Al.Bo., conoscere e giocare con l'albero e il bosco | Cascina Brero | Venaria Reale (To)

Il Centro "Al.Bo., conoscere e giocare con l'albero e il bosco" è una mostra permanente e interattiva dotata di molti testi e allestimenti sul tema del bosco, della sua ecologia, dei suoi abitanti e dei suoi alberi.

Il Centro è disposto sui due piani della Cascina Brero all'interno del Parco naturale La Mandria.
Occupa diverse sale ed è dotato di schermi per videoproiezioni, tavoli e sedie.

In un locale a piano terra è allestito un grande diorama del bosco planiziale con una quarantina di animali tassidermizzati di specie presenti nel parco.

Nei pressi del centro si trova un osservatorio faunistico per lo scoiattolo rosso e l'avifauna.

Attività

Presso il Centro si svolgono visite guidate per gruppi e scuole, uscite didattiche e centri estivi.

Informazioni

Cascina Brero
Via Scodeggio, s.c.
10078 Venaria Reale (To)
Tel: +39 011 4993381
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.parchireali.gov.it/

Orari
Apertura su prenotazione.

Visite guidate a pagamento | Verificare eventuali gratuità

Centro Micologico Regionale | Cascina Brero | Venaria Reale (To)

Il Centro Micologico Regionale si occupa dello studio e della divulgazione della micologia.
Nasce da un accordo tra l'amministrazione del Parco naturale La Mandria e l'Associazione Micologica Piemontese (A.M.P.) ed è ospitato presso la Cascina Brero.

Qui è attivo un piccolo museo-laboratorio con numerosi calchi di funghi.

Attività

Il Centro organizza mostre micologiche, corsi di introduzione alla micologia e attività di studio, documentazione e divulgazione.

Il Centro Micologico Regionale offre anche corsi sul riconoscimento e l'uso in cucina delle principali specie di erbe spontanee commestibili e legate alla tradizione popolare.

Informazioni

Cascina Brero
Via Scodeggio, s.c.
10078 Venaria Reale (To)
Tel: +39 011 4993381 | +39 335 6272948
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.parchireali.gov.it | www.associazionemicologicapiemontese.it

Orari
Lunedì dalle 15.00 alle 18.00.

Ingresso gratuito.

Apiario didattico sperimentale | Cascina Brero | Venaria Reale (To)

Nel Parco è presente un apiario didattico sperimentale gestito dalla Consociazione Apicoltori della Provincia di Torino (CAPT) e ottenuto con il contributo della Regione Piemonte.

L'apiario è un punto di osservazione didattico delle api per favorire l'elaborazione di ricerche, studi, attività di formazione specialistica.

Informazioni

Consociazione Apicoltori della Provincia di Torino
Strada Vicinale del Cresto, 2
10132 Torino
Tel: +39 011 4993381
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

https://capt-to.org/

Visite guidate a pagamento | Verificare eventuali gratuità

Grotta di Pugnetto, Centro visita e laboratorio didattico | Mezzenile (To)

La Grotta di Pugnetto, conosciuta anticamente come Borna del Pugnet, è uno straordinario esempio di ambiente sotterraneo presente nelle Valli di Lanzo, nel territorio del Comune di Mezzenile.

Le Valli di Lanzo sono caratterizzate da rocce cristalline e pertanto i fenomeni carsici sono rarissimi.
Una prima descrizione scritta della grotta si trova in Voyage aux Vallees de Lanzo del conte Amedeo Ferrero-Ponziglione, del 1790.
La prima vera esplorazione sistematica e scientifica della grotta avvenne nel 1920 da parte di Guido Muratore, socio del C.A.I. di Torino, che per primo la descrisse interamente e ne tracciò una planimetria
La Grotta si sviluppa per oltre 700 metri e presenta diffuse concrezioni stalattitiformi, cristallizzazioni di calcite e di silice idrata note come "Lacrime di Santa Maria".

Sito d'Importanza Comunitaria ai sensi della Direttiva dell'UE che protegge le specie e gli ambienti naturali europei (Dir. 92/43 CEE), la Grotta ospita interessanti entità biospeleologiche, ossia organismi che si sono adattati alla vita in grotta.
Fra gli invertebrati è presente l'insetto coleottero Dellabeffa roccai e l'isopode Alpioniscus feneriensis caprai.
È presente inoltre una peculiare "cavalletta ipogea", l'ortottero Dolichopoda ligustica ssp. septemtrionalis e almeno nove specie di aracnidi (ragni) di cui Troglohyphantes bornensis, specie scoperta a Pugnetto.
Nelle acque del rio sotterraneo sono presenti piccoli crostacei del genere Niphargus.
Fra i vertebrati almeno otto specie di chirotteri (pipistrelli) utilizzano la grotta: Rhinolophus ferrumequinum, Myotis emarginatus, Myotis blythii, Myotis myotis, Myotis bechsteinii, Myotis daubentonii, Myotis nattereri, e Plecotus auritus. Si tratta di specie con popolazioni minacciate a livello nazionale e regionale.

Il centro visita e il laboratorio didattico della Grotta sono ospitati in alcuni locali del Castello di Mezzenile.

Il centro offre ai visitatori una panoramica delle emergenze naturalistiche presenti nella Grotta attraverso pannelli illustrativi, bacheche con reperti mineralogici e biologici provenienti dal sito tutelato e modelli tridimensionali ingranditi di animali tipici dell'ambiente ipogeo.
Il salone espositivo è dotato di lettore digitale, televisore, videoproiettore e schermo per la visualizzazione di sussidi audiovisivi.
Il laboratorio didattico dispone di bancone attrezzato per esperimenti, microscopi con videocamera, computer e proiettore con schermo.

Biblioteca

Presso il laboratorio didattico sono presenti i principali testi relativi alla Grotta di Pugnetto.
Sono inoltre presenti filmati sulle caratteristiche naturalistiche ed etnografiche dell'area e sull'ecologia delle grotte in generale.

Attività

Il centro visita offre:

  • viste guidate per scuole, gruppi e comitive
  • visite autoguidate durante il periodo estivo
  • percorso didattico all'esterno della Grotta
  • videoproiezioni, conferenze e convegni

Il laboratorio didattico offre attività per le scuole primarie e secondarie che svolgono un apposito programma didattico annuale sull'ecologia delle grotte.

Le visite all'interno della Grotta avvengono con l'accompagnamento di Guide accreditate su prenotazione presso CAI Sez. di Lanzo o Ufficio del Turismo di Lanzo Torinese.

Informazioni

Grotta di Pugnetto
Frazione Pugnetto
10070 Mezzenile (To)
Visite guidate su prenotazione presso:
CAI Sez. di Lanzo: Tel +39 360 444949 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ufficio del Turismo di Lanzo Torinese: Tel +39 0123 28080 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Centro visita e laboratorio didattico
Borgo Castello di Mezzenile
Via Villa Inferiore, 52
10070 Mezzenile (To)
Tel: +39 011 4993345 | +39 011 4993367
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Orari
Visite presso il centro visita e il laboratorio didattico su appuntamento.

Ingresso gratuito.

Eventi

Centro estivo nel Parco naturale La Mandria.
Dal 3 agosto all'11 settembre 2020.
Centro estivo con guide naturalistiche al Parco naturale La Mandria.
Punto informativo Ponte Verde | Viale Carlo Emanuele II, 256 - Venaria Reale (TO).
Per saperne di più (pdf 1 MB).

Alziamoci con il piede giusto!
#iorestoacasa #laculturanonsiferma.
Tutti i lunedì.
Tutto quello che c'è da sapere, e soprattutto da sperimentare con piede, per arrivare preparati all'appuntamento con il nuovo percorso sensoriale e barefooting (a piedi scalzi) di prossima inaugurazione presso Cascina Brero al Parco naturale La Mandria.
Per saperne di più (web Facebook).

I bambini regalano il telepass alle api!
#iorestoacasa #laculturanonsiferma.
Tutti i martedì.
Appuntamenti proposti dal Parco naturale La Mandria per conoscere gli insetti impollinatori e il loro ruolo fondamentale nell'ecosistema.
Per saperne di più (web Sito ufficiale).
Per saperne di più (web Facebook).

Curiosi per natura!
#iorestoacasa #laculturanonsiferma.
Tutti i mercoledì.
Approfondimenti a tema a partire da spunti naturalistici di attualità proposti dal Parco naturale La Mandria.
Per saperne di più (web Facebook).

Erbe di casa mia!
#iorestoacasa #laculturanonsiferma.
Tutti i giovedì.
Il Parco naturale La Mandria propone appuntamenti di fitoalimurgia per dilettanti, ovvero come utilizzare le erbe spontanee di stagione per piattti sopraffini.
Per saperne di più (web Facebook).

La Mandria in un ciak!
#iorestoacasa #laculturanonsiferma.
Tutti i venerdì.
Al cinema sul proprio divano con i suggerimenti dell'esperto cinefilo del Parco naturale La Mandria.
Per saperne di più (web Facebook).

Il Guardiaparco in Smart!
#iorestoacasa #laculturanonsiferma.
Tutti i sabati.
Racconti in pillole prendendo spunto dall'attività dei Guardiaparco del Parco naturale La Mandria.
Per saperne di più (web Facebook).