Chiudi

Museo del Territorio Biellese

Informazioni:

Museo del Territorio Biellese

Chiostro di San Sebastiano
Via Quintino Sella, 54/b
13900 Biella (Bi)
Tel: +39 015 2529345
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.museo.comune.biella.it

Facebook: @MuseodelTerritorioBiellese
Instagram: museobiella
Twitter: @MuseoBiella

Orari
Mercoledì: dalle 15.00 alle 18.30.
Giovedì e venerdì: dalle 10.00 alle 12.30 | dalle 15.00 alle 18.30.
Sabato: dalle 15.00 alle 18.30.
Domenica: dalle 10.00 alle 12.30 | dalle 15.00 alle 18.30.
Chiuso lunedì e martedì.

Durata della visita: un'ora circa.

Ingresso a pagamento. | Gratuito ogni prima domenica del mese. |Verificare eventuali ulteriori gratuità.

Museo del Territorio Biellese

Il Museo ospita le collezioni civiche che, a partire dalla seconda metà dell'Ottocento sotto la guida di personaggi come Quintino Sella e Alessandro Roccavilla, sono andate arricchendosi fino ai giorni nostri attraverso ritrovamenti sul territorio, donazioni, lasciti e depositi.

L'eterogeneo e pregevole patrimonio museale ha permesso di articolare due percorsi di visita: uno dedicato alla sezione paleontologico-archeologica, l'altro dedicato alla sezione storico-artistica.

L'edificio che ospita il Museo è uno splendido esempio di architettura di ispirazione lombarda voluto da Sebastiano Ferrero, uno dei maggiori protagonisti del Rinascimento presso la corte di Lodovico il Moro.

Collezioni

Sezione paleontologica
Il Museo documenta e rende fruibile al pubblico il cospicuo complesso di fossili marini di natura vegetale e animale contenuti negli affioramenti delle rocce sedimentarie del torrente Cervo, come i denti di squalo isurus o galeocerdo, antenato dell'attuale squalo tigre, il disco vertebrale di una balena e denti e altre parti appartenute al pesce razza.

Il percorso espositivo, realizzato nel 2011 a cura del Dipartimento di Scienze della Terra dell'Università di Torino con la Soprintendenza per i Beni Archeologici del Piemonte, offre la possibilità di camminare in un mare virtuale dove i pesci interagiscono con il visitatore e il rumore dell'acqua in sottofondo contribuisce, mediante suggestivi disegni ricostruttivi, a tornare indietro fino a 3 milioni di anni fa.
Si scopre quanto i fossili, affascinanti testimoni di un periodo difficile da immaginare, siano un vero archivio di informazioni e come da un minuscolo resto fossile si possa risalire alle abitudini di vita dell'organismo originario e alla rete di relazioni avute con l'ambiente in cui viveva.

Sezione archeologica
La sezione archeologica inizia dalla Preistoria fino al Neolitico e descrive il popolamento nel territorio biellese nell'età del Bronzo, le tappe della romanizzazione e il passaggio alle epoche medievali e longobarde.
L'esposizione "Viaggiare sull'acqua nel Biellese antico" mostra una piroga monossile di età romana, eccezionale reperto ligneo proveniente dal vicino Lago di Bertignano.
Degna di nota è la sala egizia, dedicata all'egittologo biellese Ernesto Schiaparelli.

Sezione storico-artistica
La sezione conta tra l'altro dipinti cinquecenteschi provenienti da botteghe vercellesi e opere settecentesche che testimoniano l'ambiente culturale entro cui lavorarono i fratelli Galliari, scenografi biellesi di fama internazionale.
Seguono collezioni ottocentesche che presentano la pittura piemontese di paesaggio con notevoli dipinti di Antonio Fontanesi, Marco Calderini, Giovanni Giani, Giovanni Piumati e Lorenzo Delleani, nativo di Pollone.
Il Novecento è rappresentato da Emilio Longoni, Carlo Carrà, Giacomo Balla e Lucio Fontana e da stranieri quali Renè Magritte, Paul Klee, Max Ernst, Marc Chagall, Joan Mirò.

Biblioteca

La biblioteca fa parte del Sistema Bibliotecario Biellese e possiede più di 2.000 pubblicazioni tra volumi di arte, filosofia, storia e cataloghi di mostre.

Attività

 Il Museo propone attività didattiche, conferenze, laboratori e incontri a tema.

Eventi

#IconsiglidiTaaset..
#iorestoacasa  #laculturanonsiferma.
Gioco dedicato ai bambini proposto dal Museo del Territorio Biellese.
Per saperne di più (web Sito ufficiale).
Per saperne di più (web Facebook).
Per saperne di più (web Instagram).
Per saperne di più (web Twitter).

#museichiusimuseiaperti: alla scoperta di opere e reperti del Museo.
#iorestoacasa  #laculturanonsiferma.
Focus dedicati alle sezioni presenti nel Museo del Territorio Biellese.
Per saperne di più (web Sito ufficiale).
Per saperne di più (web Facebook).
Per saperne di più (web Instagram).
Per saperne di più (web Twitter).

#unmuseotantestorie: le spezie e le piante, i colori, il collezionismo.
#iorestoacasa  #laculturanonsiferma.
Percorsi tematici di approfondimento per adulti e bambini proposti dal Museo del Territorio Biellese.
Per saperne di più (web Sito ufficiale).
Per saperne di più (web Facebook).
Per saperne di più (web Instagram).
Per saperne di più (web Twitter).

#VelisveliaAmo.
#iorestoacasa.
Approfondimenti e posto che svelano le opere attualmente non esposte al Museo del Territorio Biellese.
Per saperne di più (web Sito ufficiale).
Per saperne di più (web Facebook).
Per saperne di più (web Instagram).
Per saperne di più (web Twitter).