Chiudi

Allestimento del Museo del Granito GranUM di Baveno.

Informazioni:

Museo del Granito GranUM
Piazza della Chiesa, 8
28831 Baveno (Vb)
Tel.: +39 0323 924632
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.bavenoturismo.it

Orari
Dal 1 gennaio al 31 marzo
Lunedì, mercoledì e sabato: dalle 10.30 alle 12.30
Martedì, giovedì e venerdì: dalle 10.30 alle 12.30 | dalle 15.00 alle 18.00
Dal 1 aprile al 30 settembre
Tutti i giorni: dalle 9.00 alle 12.30 | dalle 15.00 alle 18.00
Dal 1 ottobre al 31 dicembre
Lunedì, mercoledì e sabato: dalle 10.30 alle 12.30
Martedì, giovedì e venerdì: dalle 10.30 alle 12.30 | dalle 15.00 alle 18.00

La "Vetrina" del Museo del Granito GranUM

Il Museo del Granito GranUM è un punto informativo multimediale e multisensoriale dedicato al granito rosa, alla sua importanza storica ed economica per il territorio di Baveno e ai percorsi e ai luoghi della lavorazione della pietra nel territorio del Verbano Cusio Ossola.

Il nome GranUM deriva dell'unione della parola "grano/granito" e delle lettere UM (MU, se lette in senso inverso), acronimo di Museo.

Ospitato in una sala dello storico Palazzo Pretorio di Baveno, lo spazio espositivo è diviso in quattro aree tematiche: la prima presenta il granito rosa e le più note varietà lapidee del territorio; la seconda è dedicata alle straordinarie rarità mineralogiche; la terza è dedicata al mestiere e alle tecniche di lavorazione del granito; nella quarta viene tracciata la storia dello sfruttamento e dell'impiego del granito in zona e all'estero.

All'interno di vetrine chiuse sono esposti 45 cristalli di interesse mineralogico, con prevalenza di quarzo, fluorite e ortoclasio e alcuni di bavenite, titanite, epidoto, albite e tormalina.
Sono inoltre presenti campioni petrografici: granito rosa di Baveno, bianco di Montorfano, verde di Mergozzo, marmo rosa di Candoglia, nuvolato di Crevoladossola, beola e serizzo.

I minerali del granito di Baveno sono oggetto di numerose e importati opere di studio.

Il Museo possiede anche un'estensione all'aperto rappresentata dal sentiero dei Picasass, percorso escursionistico che conduce all'area estrattiva del Monte Camoscio e a un'installazione paesaggistica formata da blocchi di pietra in diversi stadi di lavorazione e pannelli fotografici con scene di lavoro.
Il sentiero prende il nome dal termine dialettale con cui erano indicati i cavatori.
La prosecuzione del sentiero da un lato conduce alla via ferrata dei Picasass, realizzata dal CAI Baveno, dall'altro permette di raggiungere la cima del Monte Camoscio e collegarsi con l'itinerario per la vetta del Mottarone.

Museo lavora in rete con l'Ecomuseo del granito di Montorfano.

Il territorio di Baveno è incluso nel Sesia Valgrande Geopark Unesco.

Attività

Il Museo organizza annualmente:

  • laboratori didattici per le scuole;
  • la rassegna culturale "La pietra racconta", da aprile a ottobre;
  • la Giornata Nazionale delle Famiglie al Museo (giornata F@Mu), nella seconda domenica di ottobre.

Pubblicazioni

  • A cura di Buccellati G., curatore scientifico Gramaccioli C. M., Granito di Baveno - minerali, scultura, architettura, Ed. Università degli studi di Milano, 2003.
  • Margarini G., Pisoni C. A., Il granito di Baveno. Un pioniere: Nicola Della Casa, Ed. Alberti Libraio Editore, 2004.

Eventi

Lo sguardo sui Sacri Monti. I nove Sacri Monti Prealpini.
Dal 6 giugno al 31 ottobre 2020.
Mostra fotografica di Marco Beck Peccoz ospitata al Museo del Granito GranUM.
Piazza della Chiesa 8 - Baveno (VB).
Per saperne di più (web Sito ufficiale).

#pietreinviaggio.
#iorestoacasa  #laculturanonsiferma.
Ogni giorno l'Ecomuseo del Granito di Montorfano e il Museo del Granito GranUM di Baveno presentano un luogo in Italia e nel Mondo in cui sia utilizzato il granito bianco di Montorfano, il granito rosa di Baveno o il marmo rosa di Candoglia.
Per saperne di più (web Facebook).

Canale YouTube "Ecomuseo del Granito".
#iorestoacasa  #laculturanonsiferma.
Curiosità online dell'Ecomuseo del granito di Montorfano.
Per saperne di più (web).