Chiudi

La "Vetrina" della Miniera di Garida

Informazioni:

Miniera di Garida

Ufficio Turistico di Coazze
Viale Italia '61, 3
10050 Coazze (To)
Tel.: +39 011 9349681
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Facebook: Miniera di talco di Garida

Orario
Aperta su prenotazione al raggiungimento di un gruppo minimo di 10 persone.

Ingresso a pagamento.

La "Vetrina" della Miniera di Garida

La miniera di Garida testimonia le intense attività estrattive per la produzione di talco sviluppatesi nell'Alta Val Sangone a cavallo tra l'Ottocento e il Novecento.

La Miniera è un singolare esempio di archeologia industriale.
Essa presenta peculiarità tecniche, soprattutto per quanto riguarda le tipologie di tecnica mineraria risalenti ai primi del Novecento che, sotto alcuni aspetti, sono ancora artigianali.

Di straordinario interesse sono il contesto litologico con le bancate di marmo incassate nei micascisti e intimamente connesse con l'orizzonte talcoso, in passato oggetto di coltivazione, e le altre strutture geologiche, quali pieghe e un notevole specchio di faglia.

Oltre alle gallerie in sotterraneo, la cui visita dura circa un'ora, è in allestimento una piccola collezione di minerali da esporre nella struttura dedicata all'accoglienza in situ.

La Miniera fa parte dell'Ecomuseo dell'Alta Val Sangone.
Il Comune di Coazze è il titolare della concessione a uso turistico del sito minerario.
Le infrastrutture e le attrezzature esterne e presenti in miniera sono state vendute al Comune dall'ultima ditta concessionaria dei permessi di scavo.
La gestione della Miniera è in carico all'Associazione Geco.

La miniera di Garida fa parte inoltre della "Rete Nazionale dei Parchi e Musei Minerari Italiani" (ReMi), Rete promossa dall'Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (Ispra).

Attività

La miniera propone:

  • Visite guidate per il pubblico su prenotazione.
  • Percorsi didattici tematici per le scuole e visite guidate a partire dalla scuola secondaria di primo grado.
  • Aperture straordinarie in occasione di manifestazioni locali ed eventi nazionali quali la Giornata Nazionale delle Miniere.
  • Collaborazioni con il Museo Geologico Sperimentale di Giaveno e il Laboratorio didattico del Suolo (LabSol) di Coazze.
  • Attività di studio e di ricerca da parte di ricercatori.
    È in corso un censimento degli anfibi presenti in Miniera.